La propaganda fascista

1779285_10202387651965531_212831449_n

Il ruolo della propaganda nel fascismo era una tecnica molto diffusa ed efficace , attraverso la quale fu stabilito un controllo totale sull’informazione e sulla cultura .

I fascisti si distinguevano attraverso caratteristiche fisiche e comportamentali quali ad esempio il volto sbarrato e un corpo allenato (simbolo di una vita attiva e sportiva ) il modo di camminare che doveva imprimere sicurezza: movimenti veloci e scattanti; un proprio modo di salutare: braccio e mano tesi in avanti (il cosiddetto saluto romano) obbligatorio nelle parate.

Di notevole importanza per quel tempo era anche la radio che trasmetteva i discorsi del Duce e che portava avanti le idee della società di massa manomesse dai “superiori”. Questi sono i primi anni in cui si può parlare di società di massa.

L’ altra innovazione nei mezzi di comunicazione di massa è il cinema che a partire dal 1925 venne posto sotto il controllo dello stato tramite la creazione dell’istituto LUCE. LUCE produsse il suo primo lungometraggio “camicia nera” che raccontava la storia del fascismo con documenti appositamente girati.

                        (Rosa Oliva)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...