Il linguaggio della persuasione

Immagine

Gli Stati Uniti possono  essere considerati come modello per i discorsi retorici  di tutti I tempi. Sin dai primi anni della Costituzione americana, i vari Presidenti degli Stati Uniti  sono sempre stati  ricordati per i loro discorsi. Possiamo dire che gli americani hanno imparato meglio di altri la lezione dell’importanza delle parole e l’hanno saputa usare per i loro scopi meglio di altre nazioni. In  Italia il dittatore fascista Mussolini  usava molta retorica, inventava una serie di immagini e di simboli che potevano unire le nazioni, prendendole dalla storia antica romana.

Immagine     Immagine

In situazioni simili, i politici dei vari paesi del mondo utilizzano tecniche diverse per catturare l’attenzione e convincere la gente. Sia Obama che  Berlusconi in un discorso che rappresentava  il loro ingresso sulla  scena politica , hanno usato tecniche diverse. Berlusconi  ha sempre preparato il discorso a casa e lo ha mandato regolarmente in TV , mentre Obama parla dal vivo .Obama è umile ed  ha sempre  ribadito che deve la sua fortuna al sogno americano mentre Berlusconi è l’uomo che si è fatto da sè  e che, come lui afferma,  si è messo in politica solo per salvare il mondo. Obama ha una capacità retorica che non tutti i politici  hanno  e sa rendere  il suo discorso  emozionale. Berlusconi impara la lezione ed è convincente , ma non ha grandi contenuti da trasmettere .

Il modello italiano guarda con interesse a quello americano e cerca lentamente di adattarsi ad esso. Per quanto riguarda il linguaggio del corpo dei  vari politici,vorrei sottolineare  per esempio la mano sotto il mento che è tipica di Renzi. Il premier usa una comunicazione politica non verbale e quando è sul palco si nota molto la sua fisicità. Usa anche  sempre un abbigliamento informale così da trasmettere quella vicinanza con il popolo. Grillo ha una gestualità che è una caratteristica tipica dei personaggi dello spettacolo. Nei suoi interventi  Il tono della sua  voce è alto proprio per  sottolineare  la sua ostilità  nei confronti dell’attuale sistema politico. Non sta mai fermo e ed ha sempre preferito le piazze ai talk show televisivi.

Il linguaggio è sicuramente un mezzo per persuadere e manipolare, ma allo stesso tempo mostra anche capacità ed  inclinazioni di chi lo usa.

ImmagineImmagine

Martina Calvano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...