La magia dell’ amore senza tempo

Immagine

De André preferiva non essere considerato poeta e questo non lo faceva per una specie di nascosta riservatezza, ma per un immenso rispetto nei confronti della scrittura poetica. Tuttavia ogni suo testo è decisamente una poesia. Sia De André che Ungaretti trattano dell’amore inteso come sentimento universale. Per Ungaretti l’amore riesce a dare una sensazione infinita alla vita, è il sole dell’anima in contrapposizione con il  buio della notte.

L’amore vero è
una finestra illuminata
in una notte buia.

Immagine

Se si ama davvero si può anche litigare con l’amato, si può essere distanti tanti chilometri ma un sentimento forte sarà nella nostra vita una finestra , una specie di sospiro vigoroso in cui possiamo a volte rifugiarci, una luce che inconsapevolmente non vediamo  solo perché, con il trascorrere del tempo, ci siamo talmente abituati ad essa, ma una vera luce, un amore autentico non si spegnerà mai.
                                                                       

L’amore vero è
una quiete accesa.

“La canzone dell’amore perduto” di De André tratta dell’amore che va e  che viene , non è eterno, dell’amore  che può essere imponderabile, breve, effimero, come tutto ciò che è bello.

Ricordi sbocciavan le viole
con le nostre parole
“Non ci lasceremo mai, mai e poi mai”,

vorrei dirti ora le stesse cose
ma come fan presto, amore, ad appassire le rose
così per noi
L’amore che strappa i capelli , che non ti fa ragionare, che ti fa battere il cuore  passa, ma questo non significa che l’amore è finito,è solo la prima fase dell’ innamoramento che si è conclusa. L’amore è in continua trasformazione e, se è vero amore, si  consolida con il tempo.

l’amore che strappa i capelli è perduto ormai,
non resta che qualche svogliata carezza
e un po’ di tenerezza.

Immagine

Tuttavia può accadere che se tutto ciò non si comprende, saremo disposti a fare qualsiasi cosa pur di provare di nuovo quelle magiche sensazioni, semmai con il primo che possiamo incontrare per strada, ma la nostalgia di quei fiori appassiti al sole di un aprile ormai lontano resterà  per sempre in noi.

Immagine

E quando ti troverai in mano
quei fiori appassiti al sole
di un aprile ormai lontano,
li rimpiangerai

ma sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d’oro per un bacio mai dato,
per un amore nuovo.

E sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d’oro per un bacio mai dato,
per un amore nuovo.

A volte quindi capiterà di incominciare un nuovo amore e sarà forse un amore di poca importanza, ma ogni razionalità sarà messa da parte solo per sfuggire a ciò che non si ha più per poi rifugiarsi nell’illusione di poter ritrovare ciò che si è perduto.

Cristina Calvano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...