“Il sentimento e il tempo”

Immagine

Il poeta italiano Giuseppe Ungaretti (1888 – 1970) è da sempre ricordato come il “poeta – soldato”, come un eroe di guerra.

Una delle sue importanti è forse più conosciute raccolte è l’Allegria , a cui deve il suo successo e dove il tema principale è appunto quello della guerra e delle sofferenze patite. 

Ma Ungaretti è anche scrittore del tempo, di memorie. L’opera in cui tratta di questo tema è il Sentimento del tempo. 

Nella raccolta, suddivisa in 7 parti, il poeta rivendica una poesia più tradizionale, fatta di una metrica più severa, antica, che richiama quella di Dante o Petrarca. Il linguaggio utilizzato diventa ancor più complesso è chiuso della prima raccolta, ma che resta comunque un linguaggio canoro, come desiderio del poeta.

La poesia che andrò ad analizzare è quella da cui poi prenderà il nome l’intera raccolta.

E per la luce giusta,

Cadendo solo un’ombra viola

Sopra il giogo meno alto,

La lontananza aperta alla misura,

Ogni mio palpito, come usa il cuore,

Ma ora l’ascolto,

T’affretta, tempo, a pormi sulle labbra

Le tue labbra ultime.

 

I primi due versi suggeriscono il momento in cui il poeta parla: il viola indica probabilmente il crepuscolo. E per una fatalità del caso si ritrova, ora come non mai, ad ascoltare il battito del suo cuore che accelera , come sembra fare il tempo, all’arrivo di un bacio tanto atteso.

Il tempo si mescola alla tenerezza, a quest’immagine mite di un ultimo bacio sul far della sera. Il sentimento provato è così forte che il palpito del cuore si fa più grave, più veloce.

Tra i tanti temi trattati dal cantautore Fabrizio de Andrè ritroviamo, ancora una volta, una similitudine con questa poesia ungarettiana nella canzone “Valzer per un amore perduto”.

Quando carica d’anni e di castità

tra i ricordi e le illusioni

del bel tempo che non ritornerà,
troverai le mie canzoni,
nel sentirle ti meraviglierai
che qualcuno abbia lodato
le bellezze che allor più non avrai
e che avesti nel tempo passato

Il cantautore parla ad una donna: le parla del tempo che passerà, di ricordi, di illusioni. Le parla di canzoni, le uniche cose che resteranno quando il tempo ormai sarà andato; le uniche che parleranno della sua bellezza che ormai sarà andata. 

Come Ungaretti, anche de Andrè affida alla poesia il ruolo eterno della memoria, l’unica cosa che non sparirà o non morirà mai. L’unica cosa capace di meravigliare a distanza di anni.

Ma non ti servirà il ricordo,

non ti servirà

che per piangere il tuo rifiuto

del mio amore che non tornerà. 

 

Ma non ti servirà più a niente,

non ti servirà

che per piangere sui tuoi occhi

che nessuno più canterà.

L’unica cosa che la poesia e, dunque, i ricordi non possono ridare a questa donna sono l’amore che ha rifiutato da quest’uomo e allora l’unica utilità che le possono dare le sue canzoni sono il rimpianto che accompagnerà il suo pianto.

Vola il tempo lo sai che vola e va,

forse non ce ne accorgiamo

ma più ancora del tempo che non ha età

siamo noi che ce ne andiamo

e per questo ti dico amore, amore

io t’attenderò ogni sera,

ma tu vieni non aspettare ancor,

vieni adesso finché è primavera.


Ed ecco che l’uomo parla ancora a questa donna e apre una riflessione che forse è la più tremende di tutte: il tempo passa e una volta passato non ritornerà e noi molto spesso non ce ne accorgiamo e lo sprechiamo alla ricerca delle vanità. L’invito è quello di prendere ciò che ci viene dato, non nel senso di accontentarci, ma di cogliere la “primavera”, le occasioni che forse non si ripeteranno mai più.

Immagine

(Simona Cosentino)

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...